CORBEZZOLO • Arbutus unedo

blank
0000000011112

Il corbezzolo, il cui nome latino è arbutus unedo, è un elegante arbusto di dimensioni medio grandi, con sviluppo abbastanza disordinato, sempreverde; è molto apprezzato nei giardini grazie al fogliame brillante e persistente ed alla corteccia rossastra.

Il corbezzolo è un piccolo albero o arbusto diffuso in tutta l’area mediterranea. Grazie alle sue foglie persistenti, alla piacevole fioritura e agli abbondanti frutti decorativi sta ritornando di moda e non è raro vederlo impiegato anche in piccoli giardini di città come esemplare singolo o per la creazione di siepi rustiche. Grazie ad alcune nuove cultivar dalle dimensioni molto contenute è possibile crescere un esemplare anche in vaso, su balconi e terrazzi.

In Italia, e in tutta l’area del mediterraneo, è diffuso anche in natura, soprattutto nelle aree centrali della penisola, dove spesso forma piccoli boschetti; la fioritura avviene in inverno, e dura alcune settimane: la pianta produce piccoli fiori a campanula, bianchi, riuniti in grandi grappoli. Ai fiori seguono i frutti che maturano in autunno; si tratta di bacche simili a grosse fragole sferiche, dal sapore leggermente dolce; i corbezzoli possono essere consumati crudi o in marmellata, ma è importante mangiarli al giusto punto di maturazione, troppo acerbi o troppo maturi possono risultare dal sapore poco piacevole.

In effetti vengono coltivati più come piante ornamentali che per i frutti, infatti l’aggettivo unedo che accompagna il nome deriva dal latino “unum edo”, ovvero ne mangio uno solo, poichè non si tratta di frutti succosi e profumati; i corbezzoli vengono utilizzati anche in erboristeria, ma contengono molti tannini, che possono risultare irritanti.

Le piante di Arbutus unedo, i corbezzoli, prediligono pozioni ben soleggiate, soprattutto nelle regioni con inverno rigido; possono sopportare temperature inferiori allo zero, e anche gelate prolungate e di entità abbastanza intensa. Nelle zone dove gli inverni sono veramente molto freddi, in montagna ad esempio, è consigliabile proteggerli durante le settimane più fredde dell’anno, per evitare che il fogliame ed i fiori vengano danneggiati.

Questi arbusti necessitano di un buon terriccio fresco, profondo e ricco di materia organica; quindi quando li poniamo a dimora ricordiamo di preparare la buca mescolando al terreno dello stallatico ben maturo, ed anche un pochino di sabbia e del terriccio per piante acidofile; soprattutto se abbiamo un terreno molto argilloso o eccessivamente compatto.

Fonte: http://www.giardinaggio.it

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “CORBEZZOLO • Arbutus unedo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.